05/12/2017
champions league
Olympiacos
Olympiacos
0 - 2
Juventus
Juventus
Karaiskakis

Lo stadio caldissimo del Pireo non fa tremare le gambe ai bianconeri che sono già con un piede agli ottavi di finale di Champions League. Per non passare la Juve dovrebbe perdere ma soprattutto il Barcellona lasciare punti per strada, ipotesi quantomeno improbabile. Guardando le statistiche di fine gara, con lo stesso numero di tiri, di angoli e di falli commessi, si direbbe che la partita sia stata equilibrata ma in realtà il pallino del gioco è stato sempre in mano agli uomini di Allegri che già al quarto d’ora trovano il vantaggio dopo che Proto si era reso protagonista di un miracolo su Dybala. Alex Sandro, finalmente tornato devastante sulla sua fascia, ha tutto il tempo di pensare e sceglie di servire Cuadrado che deve solo spingere in rete.
I greci scompaiono dal campo e sono imprecisi ma sul finire di tempo Szczesny nega di piede l’1-1 ai greci con un riflesso mostruoso.
Si riparte e il copione è scritto, Juve con la palla fra i piedi (alla fine sarà quasi il 65% di possesso) e greci disordinati ma volitivi.
Il portiere polacco chiude di nuovo su Marin che successivamente in mischia di tacco colpirà la traversa. C’è gloria anche per Bernardeschi, subentrato a Cuadrado, che prima scalda il sinistro impegnando Proto, che nulla può al 90esimo quando il mancino dell’ex viola gonfia la rete.
Finisce così una partita che aveva poco da dire ma valeva tantissimo.
Ad attendere la Juve ci sarà un’altra sfida da dentro o fuori, allo Stadium arriva l’Inter capolista che a Torino dovrà dimostrare quanto vale al cospetto dei campioni d’Italia.