03/05/2017
champions league
Monaco
Monaco
0 - 2
Juventus
Juventus
Stade Louis II
  
   
81
   
MINUTI GIOCATI
  
  
47 88%
  
PASSAGGI FATTI
  
   
5 2
   
DUELLI VINTI - PERSI
  
  
   
1 2
   
FALLI FATTI - SUBITI
  
  
GOAL 0
  
TIRI / NELLO SPECCHIO 2/1
  
CROSS 0
  
ASSIST 0
  
CARTELLINI 1

Parata di stelle sotto il cielo del Principato di Monaco! Si sfidano per la gara d’andata della semifinale di Champions League la squadra allenata da Jardim e la Juventus.
Allegri mescola le carte sul modulo tattico schierando tre centrali, Barzagli, Bonucci, Chiellini, sulle fasce Alex Sandro e Dani Alves. La mediana è affidata a Pjanic e Marchisio, in attacco Dybala, Mandzukic pronti a svariare alle spalle di Higuain.
Dunque il mister toscano aggiungendo Barzagli può spostare le ali in posizione più avanzata, puntando alla densità a centrocampo per limitare le veloci incursioni del Monaco.
Il Monaco parte all’arrembaggio conquistando un corner all’8′ ma sull’esecuzione svetta Mandzukic che libera.
Un minuto dopo sale in cattedra Dybala che con una serpentina supera 2 avversari e trova Higuain che scivola in fase di controllo.
Al 10′ Dani Alves prova una conclusione da posizione decentrata, Subasic blocca con sicurezza.
Al 13′ botta e risposta tra Mbappè che conclude di testa da posizione al limite del fuorigioco e Marchisio che risponde da una conclusione dalla distanza.
I bianconeri sembrano essere messi meglio in campo, riescono ad intercettare le linee di passaggio e ripartono in velocità negli spazi.
Al 16′ Dirar trova con un bel cross Mbappè che conclude a botta sicura: Buffon compie il primo miracolo della serata e sventa l’occasione da gol.
Il Monaco è ancora pericoloso con Falcao di testa ma Buffon devia in corner. Juventus in sofferenza, Bonucci interviene duro per mettere una pezza ad una palla persa da Pjanic e viene ammonito al 21′.
Lemar al 23′ concede un corner, sulla battuta di Pjanic Chiellini e Higuain sfiorano la deviazione vincente.
Al 27′ Mandzukic prova a sorprendere il portiere del Monaco dalla distanza ma la conclusione rimbalza sulla linea difensiva.
Al 29′ fiammata di classe dei campioni bianconeri: tocchi di prima e giocate al volo lanciano Dani Alves sulla fascia destra, il brasiliano non ci pensa due volte e di tacco mette in mezzo un palla che lo spietato Higuain trasforma in gol!
Juventus in vantaggio!
Il Monaco prova a reagire ma la Juventus non si fa sorprendere e cerca di rallentare il gioco, Fabinho commette un fallo di frustrazione su Pjanic. L’esecuzione al 38′ di Dybala è troppo centrale e Subasic para.
Al 44′ Bakayoko cerca il tiro da fuori ma Marchisio intercetta smorzando la palla che viene recuperata senza problemi da Buffon.
Il primo tempo termina senza recupero, Juventus in vantaggio dopo la prima parte di gara.
Le squadre rientrano in campo senza cambi, Jardim sembra aver caricato a dovere i suoi, Mbappè subito pericoloso al 46′ con un assist filtrante, al 47′ ancora Buffon salva il risultato con un intervento provvidenziale su Bernardo Silva servito da una splendida verticalizzazione di Falcao.
Bernardo Silva ancora pericolo al 51′ con un tiro da fuori ma Buffon blocca con presa sicura.
Stessa sorte per la conclusione dal limite di Dani Alves, tentata sulla ripartenza.
Al 54′ Marchisio ha una grossa occasione per raddoppiare ma conclude troppo centralmente e Subasic si salva.
La gara è concitata al 56′ cross dal fondo di Dirar, Mbappè non arriva per pochi centimetri a deviare un pallone solo da spingere in rete.
Al 58′ Marchiso interrompe un’azione a centrocampo, ammonizione per il Principino entrato deciso su Fabinho.
Al 59′ ennesima ripartenza bianconera, Dani Alves si allarga e cambia versante di gioco calibrando un cross millimetrico sui piedi di Higuain che in diagonale batte ancora Subasic: Monaco-Juventus 0-2!
I francesi sembrano aver accusato il colpo, in un paio di caso saltano le marcature e la manovra appare in difficoltà in fase d’uscita dalla retrovia.
Al 69′ Chiellini viene ammonito per un fallo su Falcao.
Brivido al 75′ per la conclusione da posizione ravvicinata di Bernardo Silva, l’arbitro ferma però l’azione per un controllo di mano.
Al 79 entra Cuadrado per Higuain, il matador della serata, due minuti dopo uno stanchissimo Marchisio, autore di una buonissima prova, lascia il campo per Rincon.
All’87’ il subentrato Tourè cerca di innescare di testa Falcao ma Chiellini svetta imperioso.
Ancora brividi allo scadere con una punizione all’88’ battuta da Moutinho, Falcao e Touré vicini alla deviazione ma non ci arrivano.
Dentro all’89’ anche Lemina per Pjanic, nel frattempo l’arbitro decreta 3 minuti di recupero.
La partita si infiamma di nuovo al 90′ quando Germain conclude con un potente colpo di testa ma Buffon alza in calcio d’angolo: sono almeno tre le nette occasioni da gol vanificate da Gigi!
L’arbitro fischia la conclusione del match, la Juventus si è rivelata più scaltra e lucida nella gestione palla, Allegri ha preparato la gara in maniera perfetta, la classe e l’esperienza dei giocatori hanno pesato sulle singole occasioni da gol.
La Juventus espugna quindi per due reti a zero lo stadio Louis II di Monaco.
Ma non è ancora venuto il tempo di festeggiare tra due settimane va in scena la gara di ritorno allo J-Stadium. Ma occhio anche al campionato: c’è il derby in vista che non ammette distrazioni!
#itstime #finoallafine