09/03/2015
serie A
Juventus
Juventus
1 - 0
Sassuolo
Sassuolo
Juventus Stadium

Col Sassuolo basta Pogba. Un 1-0 che vale oro

Ed ora sono 11 i punti di vantaggio sulla Roma che non riesce più a vincere. Una pareggite che però non ha mai permesso alla Juve l’allungo decisivo, visti i tanti punti persi dai bianconeri, ed anche col Sassuolo sembrava una partita stregata.
Perso Caceres per il resto della stagione, Allegri schiera i suoi con un 4-3-1-2 con Pereyra dietro le punte, Tevez e Morata, a completare il centrocampo Vidal, Marchisio e Pogba e davanti a Storari, Buffon out per influenza, giocano Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini ed Evra.
Di Francesco risponde col più classico dei 4-3-3 col tridente offensivo composto da Berardi, Zaza e Sansone.
Già dai primi minuti di gioco il Sassuolo pressa alto costringendo i bianconeri all’errore tecnico, copione già visto durante tutto il campionato e come per le altre squadre ingabbiate dalla ragnatela emiliana, anche la Juve tenta spesso la soluzione da fuori. Le occasioni di Morata, Marchisio e Vidal non sono fortunate, meglio di loro fa Tevez che a metà primo tempo sfiora la traversa ed a 15 dalla fine impegna Consigli. Il Sassuolo si vede solo con una conclusione da fuori di Berardi dopo una bella azione manovrata.
Si va negli spogliatoi con la consapevolezza che il secondo tempo non sarà molto diverso dal primo ma la Juve entra in campo rabbiosa e con la mira aggiustata: Pogba e Morata ci provano dopo pochi minuti ma Consigli prima e Manganelli poi gli strozzano il grido in gola.
Ma il copione non cambia, così Allegri ridisegna la Juve con un 4-4-2 inserendo Pepe e Llorente, Di Francesco cerca di rispondere alle mosse del toscano buttando Taider nella mischia.
Questa mossa però renderà sterili le iniziative del Sassuolo ed aprirà ulteriormente il fianco ai bianconeri che tentano sia con la conclusione da fuori con Bonucci, sia con Llorente che in area piccola calcia debolmente.
Per scardinare il fortino neroverde serve la prodezza del singolo e se tante volte era stato Tevez a tirire fuori una magia dal cilindro, questa volta tocca a Pogba. Il francese si inserisce di forza su un passaggio lungo verso la sinistra di Pepe, controlla e conclude in corsa dal limite col destro. Mancano solo 10 minuti alla fine ma il Sassuolo li gioca tramortito dalle urla dello Stadium ed in pratica consegna i tre punti ai bianconeri senza colpo ferire.
Allegri sa che gli scudetti si vincono non perdendo punti contro le “piccole” e questo 1-0 pragmatico e stile Juve è la dimostrazione di forza e mentalità vincente come scrive il tecnico sui social: “…sapevo che con pazienza il gol sarebbe arrivato. Bisogna star concentrati fino alla fine”