17/04/2016
serie A
Juventus
Juventus
4 - 0
Palermo
Palermo
Juventus Stadium

3 punti scudetto rovinati dallo stop del principino

Partita fondamentale per la lotta scudetto allo Juventus Stadium: la Juventus allunga di tre punti sul Napoli e si porta a più nove dal Napoli.
Scontati i due turni di squalifica al rientro Khedira che al 9′ minuto stoppa di petto un traversone di Pogba e al volo col destro insacca alle spalle del portiere palermitano.
La partita si mette in discesa ma al 13′ scontro tra Vasquez e Marchisio: una torsione al ginocchio sinistro costringe all’uscita il regista bianconero; al suo posto Lemina.
Al 27′ ci prova al volo Pogba ma Sorrentino riesce a deviare sulla traversa.
Palla gol creata da Vazquez al 31′: Buffon battuto su conclusione di Trajkovski ma Barzagli salva.
Il primo tempo si conclude con una pressione costante dei bianconeri: Vazquez tiene vive le speranze dei rosanero, con filtranti e pregevoli progressioni.
Il secondo tempo entra nel vivo con Pogba che all’11’ tenta di sorprendere Sorrentino con una punizione dalla distanza e per poco indovina l’eurogol della domenica.
Al 15′ Lemina cerca di imitare il suo connazionale con un destro a giro e sulla ripartenza rosanero Rugani sbroglia una difficile situazione con eleganza.
Khedira sfiora il raddoppio al 20′ su traversone di Cuadrado, ma viene anticipato per nulla.
Sul relativo corner Mandzukic colpisce di testa di poco alto.
La manovra juventina appare meno concertata ma rimane pericolosa affidandosi alle iniziative dei singoli ma al 25′ Pogba raddoppia: corner di Cuadrado che attraversa tutta l’area, il francese brucia Lazaar e alle sue spalle la spinge sul secondo palo.
Al 29′ sempre il colombiano con grande tecnica salta con uno scavetto un primo avversario e si presenta di fronte a Sorrentino, carica un gran destro che spedisce nell’incrocio. Caparbietà e tecnica salgono in cattedra.
Al 32′ entra Padoin per Khedira.
Qualche minuto dopo Lazaar cerca di farsi perdonare il lapsus sulla marcatura di Pobga ed impegna Buffon con un sinistro a giro dalla grande distanza.
Allo scadere, Padoin centra il poker: accompagna Morata, subentrato a Dybala, in progressione e una volta servito batte il portiere palermitano con un un preciso tiro a incrociare.
Mercoledì delicato turno infrasettimanale contro la Lazio, squadra in cerca del grosso risultato per cancellare parzialmente la stagione altalenante.