09/05/2015
serie A
Juventus
Juventus
1 - 1
Cagliari
Cagliari
Juventus Stadium

La Juve fa il test a Pogba con vista Real. Contro il Cagliari finisce 1-1 allo Stadium

Nell’ultima partita prima della decisiva sfida di ritorno delle semifinali di Champions Allegri opta per un oculato turn-over per far riposare i suoi senatori; si rivede in campo Paul Pogba, 52 giorni dopo l’infortunio di Dortmund che lo ha costretto ai box, e il ritorno in campo del polpo è speciale, dacché nel solo primo tempo il francese va vicino al goal per due volte, per poi riuscire addirittura a segnare il vantaggio bianconero proprio sul finale di tempo. Tra i titolarissimi, oltre a lui, ci sono anche Barzagli e Marchisio, capitano per l’occasione, mentre Tevez e Pirlo, tanto per fare due nomi, sono addirittura in tribuna. La partita doveva giocarsi a porte chiuse in seguito ai disordini del derby, la clemenza della corte d’appello ha reso possibile, però, l’affluenza degli spettatori, dal momento che questa è di fatto la prima partita allo Stadium per i bianconeri dopo la conquista matematica dello Scudetto. Dal canto loro gli avversari, il Cagliari del neo-allenatore Festa, presenta una resistenza vana ed altamente imprevista, data la precarietà della classifica dei sardi. Nel primo tempo il solo Pogba, come già detto, va vicino al goal; solo la bravura di Brkic glielo impedisce. Sul finire del tempo un diagonale del gioiellino francese, deviato da Ceppitelli, diventa imparabile anche per l’estremo difensore dei sardi, siglando l’1-0.
Dopo circa un’ora di gioco arriva il momento del cambio per Pogba, con conseguente ed immancabile applauso del pubblico; se Allegri cercava una certezza dalla partita di oggi, ha di che sfregarsi le mani data la buona lena del suo centrocampista. Il Cagliari troverà la rete del definitivo pareggio, che a poco varrà nell’ormai disperata lotta-salvezza, con Rossettini, bravo a mettere in rete un pallone rimasto vagante in area in seguito ad un palo colpito proprio da un suo stesso colpo di testa. Tra le fila della Juventus da segnalare la prestazione di Coman, per larghi tratti della partita un’iradiddio ed imprendibile per i difensori ospiti.
Mercoledì si giocherà il ritorno della semifinale di Champions, la Juventus ricerca nella bolgia del Bernabeu di Madrid una finale che manca da 12 anni, forte del vantaggio di 2-1 ottenuto fra le mura amiche dello Juventus Stadium.