22/11/2017
champions league
Juventus
Juventus
0 - 0
Barcellona
Barcellona
Allianz Stadium
  
   
19
   
MINUTI GIOCATI
  
  
10 78%
  
PASSAGGI FATTI
  
   
2 0
   
DUELLI VINTI - PERSI
  
  
   
1 0
   
FALLI FATTI - SUBITI
  
  
GOAL 0
  
TIRI - NELLO SPECCHIO 0 - 0
  
CROSS 0
  
ASSIST 0
  
CARTELLINI 0

Allo Stadium va in scena un classico degli ultimi anni di Champions: Juve Barcellona. I blaugrana possono permettersi di non vincere vista la classifica e lasciano in panchina Messi per una cinquantina di minuti, i bianconeri di Allegri devono vincere per passare come secondi nel girone o giocarsi tutto nella bolgia di Atene contro l’Olimpiakos. Allegri vorrebbe chiuderla in tranquillità a Torino, visto che il match contro i greci arriverebbe fra Napoli ed Inter in campionato anche se la qualificazione non sarebbe a rischio visto che lo Sporting dovrebbe fare punti in Catalogna.
Bianconeri schierati con un 4-2-3-1 con Buffon, Barzagli, Benatia, Rugani, Alex Sandro, Pjanic, Khedira, Cudrado, Dybala, Douglas Costa e Higuain.
La Juve parte prudente, l’idea è quella di addormentare il match e mantenerlo in equilibrio sperando in una invenzione del tridente leggero e colpire il Barça in contropiede. Nemmeno i blaugrana sembrano intenzionati a spingere troppo anche se al ventesimo Rakitic centra clamorosamente un palo. Alla fine il taccuino dirà Buffon una parata, Ter Stegen 3 parate, di cui una miracolosa su Dybala in chiusura. Si rivede anche Marchisio che entra al 70esimo al posto di un affaticato Cuadrado.
Un risultato che sta bene ad entrambe le squadre dunque, ma anche l’opportunità di mettere minuti nelle gambe a giocatori in ripresa.
Ora testa al campionato dove non sono più ammessi passi falsi!