24/04/2016
serie A
Fiorentina
Fiorentina
1 - 2
Juventus
Juventus
Stadio Artemio Franchi

Espugnata anche Firenze. La Juve aspetta in poltrona

A Firenze il campo è ostico e la partita appare subito contratta, entrambe le squadre sentono il peso della sfida.
Allegri si preoccupare di proteggere le fasce , scegliendo tra i cursori a disposizione Evra a Lichsteiner, laterali più efficaci in fase di copertura rispetto ad Alex Sandro e Cuadrado.
La partita si sveglia al 13′: Ilicic dalla distanza prova a sorprendere Buffon ma la conclusione è debole.
Dopo il primo quarto d’ora la Fiorentina sembra prendere il possesso del centrocampo, ma la manovra si sviluppa sempre per linee orizzontali.
Squadre corte dunque che tentano su passaggio filtrante di saltare i mediani.
E con due azioni simili arrivano le prime reti, entrambe annullate per fuorigioco, al 15′ va a segno Khedira, al 19′ Bernardeschi.
Un minuto dopo Buffon salva su una deviazione di Barzagli su traversone di Bernardeschi.
Al 21′ il talento viola prova dalla distanza ma la palla deviata finisce di poco alta.
Poco dopo, Pogba serve una meravigliosa palla filtrante a Khedira che temporeggia e sciupa una facile occasione appoggiando piano sul portiere.
Al 31′ Buffon blocca un tiro di Tello.
Al 39′ Khedira dopo una progressione centrale serve Pogba che anticipa di testa Tomovic, palla per Mandzikic che segna.
Al 43′ Bernardeschi prova un traversone che si trasforma un un lob fortunoso: Buffon salva in angolo.
Su calcio d’angolo Marcos Alonso lasciato solo manda incredibilmente a lato.
Le squadre si portano negli spogliatoi senza ulteriori occasioni.
Al 55′ Pogba, lanciato a rete, sbaglia dopo una lunga: esausto manda a lato di Tatarusanu una facile conclusione.
Al 56′ Gonzalo Rodriguez stende Dybala al limte dell’area: ammonizione.
Pogba calcia alto.
Al 59′ dopo un’azione prolungata Zarate impegna Buffon che devia in angolo.
Due minuti dopo Kalinic si invola sulla sinistra , calcia sul primo palo e Buffon manda in angolo.
L’ingresso di Zarate per Ilinic modifica l’assetto della Fiorentina: il gioco si sviluppa più lontano dall’area bianconera, risultando più imprevedibile pericolosa con improvvise verticalizzazioni.
Al 69′ esce Dybala ed entra Morata.
Occasionissia al 73′ per Alonso che cicca una palla da 15 metri da Buffon.
Al 80′ Kalinic ristabilisce la parità: errore difensivo di Bonucci che tentando un dribbling, perde palla contrastato da Zarate che serve il croato.
Ma la gioia del pareggio dura appena un minuto.
Calcio d’angolo per la Juventus e su un doppio rimpallo segna Morata al 82′: sponda di Madzikic per Evra che offre una palla facile che il bomber spagnolo finalizza.
Al 83′ Asamoah per Pogba, al 87′ Cuadrado per Lichsteiner.
Al 88′ rigore per la Fiorentina: Kalinic si lascia cadere in area su pressione di Cuadrado.
Lo stesso Kalinic batte ma Buffon respinge. All’elenco dei capolavori da incorniciare in questa stagione entra a pieno merito questa parata del portiere bianconero.
Al 92′ su calcio d’angolo Kalinic di testa colpisce la traversa da un meno dalla linea di porta.
Ora le ultime tre partite di Campionato, utili test per preparare con attenzione la finale di Coppa Italia.