19/02/2016
serie A
Bologna
Bologna
0 - 0
Juventus
Juventus
Stadio Dall'Ara

LA Juve si prende una pausa. Pari al dall’ara

Finisce a reti inviolate il confronto tra Bologna e Juventus, anticipato a venerdì per consentire il recupero fisico dei bianconeri in vista dell’attesissimo incontro di Champions League.
La trasferta, delicatissima sulla carta, si rivela tale. I giocatori della Juventus, già proiettati al match contro il Monaco, incontrano una squadra che sta vivendo il periodo più positivo della stagione.
Donadoni schiera i suoi uomini con un accorto 4-3-3, Allegri ripropone un 4-3-1-2 già visto in avvio di campionato.
I bianconeri lasciano rifiatare alcuni giocatori come Cuadrado e Dybala che hanno contribuito ad inanellare la sequenza di 15 vittorie consecutive. L’azione di gioco viene costruita per vie centrali con il rientro di Pereyra che si lasci alle spalle un lungo stop dovuto al recupero di un fastidioso recupero.
Poche emozioni al Dall’Ara: nel primo tempo Buffon sventa il gol di Destro, mentre Evra di testa non riesce a centrare lo specchio della porta da posizione favorevole.
Il Tucumano viene sostituito nella ripresa, sostituito da Cuadrado mentre la Joya va ad affiancare a metà del secondo tempo Morata al posto di Zaza.
Due buone occasioni con Morata e Pogba che non riescono a concretizzare in gol.
Positiva la ripresa arrembante, i ragazzi ci sono fisicamente ma un buon Bologna riesce a prendersi un prezioso punto.
La partita si farà ricordare soprattutto per la riprovevole l’accoglienza del bus juventino allo stadio, colpito da ordigno esplosivo: l’atto di teppismo non ha fortunatamente causato feriti.
In attesa di vedere come risponderà il Napoli, la Juventus allunga sulla sua inseguitrice che sicuramente cercherà il contro-sorpasso in vetta.
Archiviata la trasferta felsinea, è già febbre d’Europa.
I tifosi sono già pronti a sentire risuonare l’inno della Champions League allo Juventus Stadium, quelle note magiche che fanno tremare le gambe e nascere sogni d’impresa.