28/05/2017
serie A
Bologna
Bologna
1 - 2
Juventus
Juventus
Stadio Renato Dall'Ara

Ultima giornata di campionato, i bianconeri vanno in trasferta a Bologna. Allegri torna alla difesa a quattro, i titolari sono: Audero, Lichtsteiner, Barzagli, Benatia, Asamoah; Khedira, Marchisio; Cuadrado, Dybala, Sturaro, Higuain.
Interessante in mezzo la coppia in mediana Khedira-Marchisio, il mister ha bisogno di testare la condizione dei due centrocampisti in vista della finale a Cardiff.
Proprio Marchisio viene toccato duro al 2′ ma nei minuti successivi la preoccupazione sembra rientrata.
Destro si inventa la prima vera occasione pericolosa tirando da fuori area al 12′.
Un minuto Asamoah servito da Higuain ha la possibilità di mettere in mezzo ma la conclusione viene deviata in angolo da Torosidis.
Al 17′ Dybala trova Sturaro in mezzo che segna in scivolata: l’arbitro annulla la rete per fuorigioco.
Higuain al 20′ riceve palla al limite, si gira, ma conclude debolmente.
Al 28′ Sturaro trova un varco sulla sinistra, Da Costa devia in corner l’ottima conclusione; il bianconero si ripete al 35′ anche questa volta Da Costa sventa con un’uscita.
L’ultima occasione del primo tempo capita sui piedi di Higuain che dopo un fraseggio con Dybala tira di destro ma la conclusione finisce a lato.
Al rientro dallo spogliatoio non ci sono cambi tra i bianconeri, anche l’atteggiamento dei padroni di casa ha contribuito a far sembrare il match un’amichevole estiva.
Allegri deve aver strigliato i suoi perché la seconda frazione di gioco si apre con una fuga sulla destra di Cuadrado: il colombiano trova Higuain che serve in profondità Khedira. Il tedesco si inserisce alal perfezione ma la sua conclusione termina fuori.
Al 50′ si fa notare anche Audero per un anticipo su Destro.
Due minuti più tardi Taider si porta sulla sinistra, posizione palla sul destro e lascia partire una conclusione a giro chje trova l’incrocio. Al 52′ Taider porta in vantaggio il Bologna con un gol “alla Del Piero”.
Allegri sostituisce Marchisio con Pjanic al 57′, due minuti più tardi entra Mandzukic per Khedira, Sturaro si affianca a Pjanic nella nuova linea mediana.
Il bosniaco si evidenzia subito per le improvvise verticalizzazioni.
Al 69′ Dybala prova ad emulare il gesto di Taider ma Da Costa ci arriva.
Al 70′ Benatia serve Higuain in mezzo che calcia addosso a Da Costa, la respinta finisce sul sinistro di Dybala che ribadisce in rete da 1 metro. Pareggio Juventus!
Allegri effettua il terzo cambio al 78′, Kean prende il posto di Dybala.
Bastano 5 minuto al giovane attaccante della Primavera per dimostrare il suo valore: quando sulla destra disorienta la difesa del Bologna e mette una buona palla in mezzo.
L’arbitro concede un lungo recupero, la Juventus sembra premere in questi ultimi minuti sull’acceleratore.
Lichsteiner innesca Higuain al 92′ ma la difesa felsinea sventa il pericolo mandando la palla in angolo che non sortisce problemi per il Bologna.
Un minuto più tardi Mbaye stende Mandzukic dal limite. Pjanic si porta sulla punizione, mette una palla tesa al centro su cui si avventa Kean: Da Costa non ci arriva e la Juventus segna al 94′!
Quando la partita sembrava ormai volta al termine, quando sembravano non esserci più record da battere, Kean con un guizzo regala i tre punti alla sua squadra ed entra nella storia del calcio italiano come primo marcatore nato dopo il 2000.
Ora finalmente i calciatori possono dedicare ogni energia all’ultima partita della stagione, la più importante, la finale di Champions League in programma il 3 giugno a Cardiff contro il Real Madrid.
#finoallafine #le6end