16/03/2016
champions league
Bayern München
Bayern München
4 - 2
Juventus
Juventus
Allianz Arena

Ad un passo dall’impresa. Il sogno dura 90 minuti

Svanisce il sogno dei bianconeri al primo minuto di recupero dopo i tempi regolamentari.
La Juventus parte forte passando in vantaggio al 5′ con Pogba, abile a sfruttare un’indecisione tra Aalaba e Neuer.
Morata raddoppia su un’altro errore del portiere ma la rete viene annullata per un fuorigioco inesistente.
Il secondo gol nasce da un coast to coast di Morata che partendo dalla propria difesa salta mezza Baviera e serve Cuadrado, che dribbla la rimanente metà e insacca al 28′.
La Juventus inizia a crederci.
Il secondo tempo comincia con il Bayern che impiega i primi cinque minuti per riuscire a mettere la testa fuori dalla propria area.
Il Bayern frastornato riorganizza le idee e riparte con il solito fraseggio orizzontale.
Al 73′ da un cross dalla tre quarti di Costa, Lewandowski salta più in alto di tutti e segna.
Il pressing si fa estenuante, i vice-campioni di Allegri cercano di conservare il vantaggio minimo fino allo scadere del tempo.
Il quarto uomo ha già alzato l’insegna per indicare i minuti di recupero quando Coman pennella un traversone per Müller che trafigge la porta di Buffon.
Parità e si va ai tempi supplementari.
Il vantaggio tedesco arriva al 108′ con Thiago Alcantara; gli eroi bianconeri si scoprono per cercare l’ennesima impresa della serata e sul contropiede Coman non fallisce, scrivendo la parola “fine” a questo magnifico capitolo di sport e lealtà.
Si esce da questa Coppa a testa alta, consapevoli di aver sfiorato l’impresa.
Grande preparazione della partita per il mister Allegri, seguito dai suoi uomini con concentrazione per l’intera gara.
La Juventus non ha nulla da recriminarsi se non qualche sbavatura in disimpegno che sono costati il passaggio al turno successivo.
Rimane la consapevolezza di poter sfidare chiunque in Champions senza timori reverenziali.
Dopo due stagioni ad altissimo livello internazionale, la Vecchia Signora è diventata a tutti gli effetti la squadra più imprevedibile e tenace della fase finale della più prestigiosa competizione calcistica europea.
#BeHeroes